2016
Nettuno – Sorrento

2016 Nettuno – Sorrento

Ho perso la verginità: Cronache di viaggio.

1° giorno
Come da titolo questo è il mio primo anno da BICICLOPE, a quanto pare non mi bastava essere una bestia ignorante.
Ma ora basta con le descrizioni, si parte ragazzi!

Bestia si, ma questa volta l’emozione non manca; 247km da condividere con un gruppo di neo-amici tutti da scoprire.
Carichamo le bici e noi stessi sul treno, si parte da Cermenate: Nettuno aspettaci.
Nettuno ci ha aspettato e non solo, ci ha accolto con un benvenuto speciale, la pioggia, quella bella fresca.
Noi ringraziamo, e da buoni riders prepariamo le spider e partiamo alla volta di Sperlonga, la nostra prima meta.
La pioggia è stata nostra compagna per tutta la mattina, ma una volta capite le nostre intenzioni ha pensato bene di liquidarci con una bella scusa.

Bene!
Con i muscoli caldi e ora guidati da uno splendido sole, iniziamo a macinare i chilometri, quelli veri.
Una costante oltre alla fatica è stata la bellezza della costa e dei paesaggi, la giusta carica per scrollarsi di dosso eventuali ripensamenti.
Oh! Siamo arrivati!
La prima destinazione è stata raggiunta: è sera.
Un ostello gestito da un giovane ragazzo (PURTROPPO) ad attenderci a braccia aperte e per la prima volta in vita mia ho desiderato fare una doccia prima di addentare un boccone; per la prima volta ho desiderato cosi tanto poter camminare.
RELAX.

RELAX chiama BIRRA TIME e i BICICLOPI rispondono a gran voce concedendosi una bella cenetta.
Si ride, si scherza e si parla del giorno seguente.
Il gruppo è solido gente, il gruppo MI PIACE, QUESTO E’ IL MIO AMBIENTE.

2° giorno
Sono le 6:30, cazzo!
Indossiamo le tute
Ci appiccichiamo nuovamente ai sellini. RELAX: OFF!
La mattina mette a dura prova i fisici e gli spiriti del gruppo…….. AHAHAHAHA! Non ditemi che ci avete creduto, vero?
Siamo carichi a mille, gente!
Il sole ci scorta anche oggi verso le vie costiere, deliziandoci e caricando le nostre borracce di sana motivazione.
A metà mattina ci si concede una merenda, viste le numerose panetterie che ci tentano di continuo.
Rifornimento fatto, ripartiamo!
Arrivati al promontorio prima di Napoli la motivazione non basta; ora servono testa e gambe, tante gambe.
Si sale e si suda, si suda e si sale, si sale e si suda, questa si che è vita.

Esperienze come queste servono a consolidare i rapporti tra le persone che vi partecipano, sapete perchè? Perchè si condividono forti emozioni e tanta fatica.
Chi è davanti sprona quelli a seguito e chi segue assiste chi precede, ci si aiuta, si crea EMPATIA, impagabile.

Il promontorio è vinto, non resta che la discesa a mare.
Si scende rapidi verso Napoli, rapidi ma non troppo, ci si guarda attorno per trovare qualche scorcio di paesaggio da immortalare assieme alle nostre faccie da pirla.
La discesa non ci regala però solo piaceri dato il pavè ostico per le nostre bici, ma superiamo anche questo.
Apertivo raga?!?!?! E CIEEEERT!
Una cosa ci è sempre più chiara, quello che inventò la birra di sicuro aveva capito qualcosa della vita.

Siamo arrivati!
Anche oggi è sera, ma che ce frega, doccia e via per i vicoli di Napoli centro.
Pizza fritta e pastiera direi che sono il minimo per noi omini-bestie.
Il clima della città ci rasserena e ci fa sorridere. La gente è accogliente e alla mano. Bello.
Bello, bellissimo anzi ma sai…. ho sonno. Buonanotte Napoli.

3° giorno
SE CE UNA COSA CHE NON PUOI MAI FARE, QUELLA COSA E’ MOLLARE!

Eeeeeeee via, si riparte verso il mostro finale, SORRENTO!
Ci sentivamo ormai invincibili, le nostre bici a questo punto si erano trasformate in perfette macina-chilometri capaci di ogni cosa.
L’Italia è bellissima ma noi ancor di più.
Che mare, che blu, che voglia di mettere le palle a mollo. Andiamo!

Uniti, in formazione come le testuggini spartane, ci dirigiamo inesorabilmente verso il cattivone di questa lunga storia.
Qualche crampo colpisce il gruppo che intelligentemente si riposa e reintegra. I Biciclopi non hanno paura.
Dopo circa 3 ore eccoci arrivati a Sorrento che per la gioia delle nostre gambe si cela dietro due bei promontori.

E’ FINITA!!!!!!!
“Prima il dovere e poi il piacere”, dicono. Noi, dopo 247km, di dovere non ne vorremmo più sentire, che sia chiaro. Le ultime energie rimaste le sfruttiamo al meglio per divertirci come bambini nel mare.

Giorno 4: SIAMO PIU’ DI PRIMA
Apriamo gli occhi, di scatto scendiamo dai nostri letti e ci prepariamo per ripartire, anzi no, è Domenica e noi non dobbiamo andare proprio da nessuna parte; a volte l’abitudine fa brutti scherzi.
Aspettiamo dunque l’ora della partenza verso casa.

Direi che ho raccontato abbastanza, non mi rimane che concludere arrivando al dunque.
Esperienza unica nel suo genere, la voglia di tornare a casa è grande tanto quanto la voglia o meglio, il desiderio di continuare questo giro per l’Italia senza dover aspettare un anno intero.

Allegiant is a business WordPress theme geared towards online businesses and agencies.

This theme is focused towards providing a complete showcase of your portfolio, sporting a full-page design that will surely wow your visitors.

Allegiant is a business WordPress theme geared towards online businesses and agencies.

This theme is focused towards providing a complete showcase of your portfolio, sporting a full-page design that will surely wow your visitors.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com